Please wait..

Chi è Alessandro Michele il direttore creativo di Gucci? Vita privata, età, compagno

Un piccolo terremoto sta scuotendo in queste ore il mondo della moda. L’uomo che portato Gucci al massimo splendore come visibilità e partnership sta per lasciare la casa italiana. Per coloro che non lo conoscessero vediamo di scoprire da vicino chi è Alessandro Michele, il direttore creativo che sta per lasciare la maison Gucci.

La notizia delle possibili dimissioni del direttore creativo è arrivata nella serata di martedì 22 novembre ed in poche ore ha generato un tumulto di commenti e reazioni nel dorato modo delle grandi firme internazionali. Le illazioni sono molteplici, in attesa di una voce ufficiale da parte dello stesso Michele o della maison tricolore. Secondo il portale di informazione Wwd, il noto direttore creativo sarebbe stato spinto a questa decisione dall’alto. Francois Henri Pinault, proprietario di Kering, il gruppo che detiene la proprietà del marchio Gucci, sarebbe rimasto deluso dalle ultime creazioni e avrebbe accelerato la frizione con il punto di riferimento estetico del brand.

La crisi con Gucci

Molti ipotizzano un problema di guadagni, in riferimento all’ultimo esercizio, ma non basterebbe questo a spiegare una decisione tanto clamorosa. I beninformati collegano questo clamoroso passo indietro alla volontà dei vertici di Gucci di modificare l’immagine partendo da un design innovativo: un input che non sarebbe stato raccolto in maniera soddisfacente dal direttore creativo ha giudicare dai risultati. Le avvisaglie di questa rivoluzioni si erano avute probabilmente già recentemente quando a cadere per mano di Pinault era stata un’altra testa eccellente.

Meno di un anno fa Daniel Lee era stato allontanato dall’orbita di Bottega Veneta, nonostante i soddisfacenti risultati ottenuti col marchio. Ora Lee è andato ad occupare il posto di direttore creativo da Burberry, altro brand di culto nel mondo della moda, mentre per il suo ruolo in Bottega Veneta è stato chiamato Matthieu Blazy, emblema di un cambio di rotta piuttosto deciso.

Vita privata, compagno e carriera

Ora torniamo, però, ad Alessandro Michele ed alla sua vita privata. Michele è un 50enne romano: è nato, infatti, nella Capitale nel 1975. Proprio a Roma ha mosso i primi passi nel mondo della moda in tenera età. Da giovane ha cominciato, infatti, a lavorare nella maglieria Les Copains. Non ancora trentenne è arrivata, però, la chiamata che gli ha cambiato la carriera: a fine anni Novanta lo chiama la maison Fendi e lui diventa il senior nel settore degli accessori nel gruppo.

L’apice arriva col marchio Gucci che nel 2015 sceglie lui come direttore creativo per succedere a Frida Giannini: è una rivoluzione che spiazza tutti e trasforma il brand in un fenomeno di massa tra personaggi famosi, sinergie con simboli della cultura popolari e giochi con gli immancabili fake.

Se Gucci è ormai diventato sinonimo di showbiz oltre che di moda lo si deve soprattutto a questo geniale romano. Nella sua vita privata Michele è molto schivo: ha una relazione stabile con un personaggio noto del cinema e della cultura. Il compagno di Alessandro Michele è, infatti, il regista Giovanni Attili che è anche docente all’Università La Sapienza di Roma.

Continua a leggere su LaPrimaInfanzia

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *