Please wait..

La segnaletica al quartier generale di Twitter dice solo “Ehm” dopo che la polizia ha ostacolato il rebranding

[ad_1]

Elon Musk ha ribattezzato Twitter semplicemente “X” e sta facendo tutto ciò che è in suo potere per spogliare il quartier generale della società di social media a San Francisco dei resti del vecchio marchio. Lunedì, la polizia locale ha posto una sfida inaspettata al debranding di Twitter.

Il dipartimento di polizia di San Francisco è stato convocato al quartier generale di Twitter lunedì pomeriggio perché il proprietario dell’edificio non era stato informato del cambio di segnale, secondo il San Francisco Standard. Musk in precedenza aveva provato a cambiare il cartello con uno che diceva “Titter”, ma secondo quanto riferito anche questo è stato frustrante per il proprietario dell’edificio.

La maggior parte del testo è stata rimossa, ma puoi ancora vedere le lettere ER nella foto sopra. Uno dei cartelloni pubblicitari dall’altra parte della strada sembra ancora mostrare il nome completo di Twitter. Twitter occupa spazi per uffici sulla 10th Avenue e Market Street di San Francisco dal 2012, ma non è chiaro se i proprietari dell’edificio consentiranno la rimozione del restante marchio Twitter.

Musk ha acquisito Twitter nell’ottobre 2022 e ha apportato una serie di drastici cambiamenti che hanno fatto crollare la valutazione dell’azienda. Il miliardario ha licenziato migliaia di dipendenti e sta ancora combattendo in tribunale per la liquidazione che gli ex dipendenti affermano che gli era stata promessa. Anche Musk ha preso una decisione controversa, concedendo una sorta di grazia a molti utenti di Twitter precedentemente bannati dalla piattaforma. Tra loro c’erano il musicista Kanye, il neonazista Nick Fuentes e l’ex presidente Donald Trump. Sia West che Fuentes sono stati nuovamente sospesi dopo aver sfogato il loro odio su Twitter. Tuttavia, il signor Trump non ha più partecipato.

Musk ha anche mostrato quello che può essere descritto solo come un comportamento irregolare sulla piattaforma, annunciando importanti cambiamenti prima che siano pronti per l’implementazione. A luglio, Musk ha lanciato un nuovo programma per dividere le entrate pubblicitarie tra i creatori, nonostante fosse stato annunciato a febbraio. E secondo il Washington Post, i rapporti affermano che lo schema non è ancora pienamente operativo e paga solo creatori selezionati che sono per lo più agitatori di estrema destra.

Secondo quanto riferito, la visione di Musk per X è quella di incorporare piattaforme di social media in “ogni app”, forse come WeChat, che viene utilizzata in Cina. L’app di messaggistica cinese WeChat consente agli utenti di organizzare eventi e pagare prodotti, in modo simile a Twitter. Resta da vedere se la società X si avventurerà in aree high-tech come il settore bancario se prende decisioni troppo approssimative. Nonostante l’annuncio del nuovo marchio di X, gran parte del sito conserva elementi del vecchio marchio. Solo un esempio, la barra di ricerca nell’angolo in alto a destra dice ancora “Cerca su Twitter”.

Twitter aveva subito diverse crisi finanziarie prima dell’acquisizione di Musk, ma era ancora un marchio ben noto che ha contribuito a definire molti degli elementi che compongono la cultura di Internet. E Musk sembra aver gettato nella spazzatura tutte le risorse del suo marchio nel tentativo di trasformarlo in un marchio di cui è ossessionato da anni. Gli analisti e le agenzie del marchio intervistati da Bloomberg hanno stimato che la rimozione del marchio Twitter probabilmente eliminerebbe da $ 4 miliardi a $ 20 miliardi di valore per l’azienda. È un calo significativo, ricordando che Fidelity ha stimato a maggio che Twitter valesse attualmente solo circa $ 15 miliardi.

Musk ha acquistato Twitter lo scorso anno per 44 miliardi di dollari.



[ad_2]

Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *