Please wait..

Trump è accusato di aver ‘gonfiato’ la sua fortuna di ‘miliardi di dollari’ dal 2011 al 2021.

Il Procuratore Generale dello Stato di New York (l’equivalente di un procuratore generale distrettuale) Letitia James ha presentato una denuncia civile contro Trump, i suoi figli e il loro Trump Organisation Group nel settembre 2022, a sostegno di una denuncia civile che chiede 250 milioni di dollari di danni per frode fiscale e finanziaria contro Trump, i suoi figli e il loro Trump Organisation Group, nella Corte Suprema locale. Centinaia di pagine di documenti avversi sono stati depositati presso il tribunale.

Letitia James, un giudice di nomina democratica, ha accusato i milionari repubblicani e i loro figli di aver manipolato “deliberatamente” la valutazione dei beni del gruppo, tra cui golf club e hotel di lusso, al rialzo o al ribasso, al fine di ottenere prestiti più favorevoli dalle banche e ridurre il loro conto fiscale.

Il processo civile si svolgerà a New York a partire dal 2 ottobre, dopo un’udienza preliminare presso la Corte Suprema dello Stato il 22 settembre.

Secondo i documenti del tribunale divulgati dall’ufficio di Letitia James, l’accusa sostiene che Trump ha sovrastimato le sue finanze tra il “17% e il 39%, o tra 812 milioni di dollari e 2,2 miliardi di dollari” ogni anno dal 2011 al 2021, anche quando era alla Casa Bianca dal 2017 al 2021. Ha stimato che.

Almeno dal 2011, gli imputati e coloro che hanno lavorato per loro presso l’Organizzazione Trump hanno falsamente gonfiato di miliardi di dollari il valore delle attività registrate nei rapporti annuali di Donald J. Trump”, ha scritto il Procuratore di New York.

‘Di fronte a queste prove, il tribunale non ha bisogno di un processo per scoprire che gli imputati hanno gonfiato in modo sostanziale il valore dei loro beni’, ha sostenuto il dipartimento di James in un documento del tribunale.

Lo scorso gennaio, l’Organizzazione Trump era già stata condannata a New York a una multa massima di 1,6 milioni di dollari per frode finanziaria e frode fiscale, anche se con accuse penali.

Il processo civile di quest’autunno promette di essere più drammatico se si svolge prima di tutti i processi del 2024 che attendono Donald Trump, che spera di tornare alla Casa Bianca il 20 gennaio 2025.

Nella denuncia di James, Trump denuncia spesso processi ‘ridicoli’ da parte di giudici afroamericani ‘razzisti’.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *