Please wait..

Cristiano Ronaldo, dichiarazione onesta sulla rivalità con Lionel Messi

Presente con la Nazionale portoghese, a Cristiano è stato chiesto in una conferenza stampa della sua fantastica rivalità con Messi.

L’attaccante portoghese ha detto che è tutto finito, che sono stati 15 anni bellissimi in cui il pubblico ha apprezzato la loro rivalità e che, sebbene non siano amici, i due si rispettano molto.

“Se si ama Cristiano, non si deve odiare Messi. E viceversa. Entrambi abbiamo cambiato la storia del calcio e siamo rispettati. È stato bello, è piaciuto agli spettatori. La rivalità è finita. Lui va per la sua strada, io per la mia. In questo momento, entrambi stiamo facendo le cose per bene.

Continua a giocare (n.d.r. Messi), la sua eredità continua. Siamo stati rivali sullo stesso palco per 15 anni e non eravamo necessariamente amici, ma colleghi. Ci rispettiamo molto” – Cristiano Ronaldo sulla sua rivalità con Lionel Messi.

Oggi, a 38 anni, Cristiano non pensa al ritiro, ma punta sempre più in alto.

“Sto puntando ancora più in alto. Finché giocherò, voglio fissare l’asticella molto in alto, devo pensare a cose importanti. Voglio continuare, perché mi sento bene e utile, ma tutto può succedere”, ha concluso Cristiano Ronaldo.

Ronaldo, che è sotto contratto con Al Nassr, ha segnato il suo 850° gol in carriera lo scorso fine settimana.

Anche Lionel Messi non sta facendo male per l’Inter Miami: ha realizzato due assist nella vittoria per 3-1 della squadra della Florida contro i campioni della MLS Los Angeles FC nell’ultimo turno.

Dal suo arrivo, l’Inter Miami non ha perso una partita, vincendone 10 e pareggiandone una. Messi ha già segnato 11 gol per la squadra della Florida e ha fornito otto assist.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *